Teroldego 'Sgarzon' Foradori 2018

Il Teroldego "Sgarzon" di Foradori è un vino rosso intenso ma sottile, nato da un singolo vigneto, caratterizzato da complesse note di frutta rossa e spezie, di grande freschezza e mineralità, vinificato e affinato interamente in anfora per 8 mesi. Vino fatto come una volta con metodi artigianali, Triple A

28,00 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Vigneti delle Dolomiti IGT
Vitigni
Teroldego 100%
Regione
Gradazione
12.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Vigneto Sgarzon, su terreno sabbioso di origine alluvionale nella Piana Rotaliana. Agricoltura biodinamica
Vinificazione
Diraspatura delicata senza pigiatura, lenta fermentazione spontanea con macerazione sulle bucce in anfore di terracotta spagnole chiamate ‘tinajas’ per circa 8 mesi
Affinamento
Alcuni mesi in vasche di cemento
Filosofia produttiva
Artigianali, Fatti in anfora, Triple A, Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti,

Premi e riconoscimenti

James Suckling
2016
94 / 100
Robert Parker
2017
93 / 100
Vitae AIS
2016
Bibenda
2016

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
16°-18°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo 'respirare' almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice ampio
Calice ampio

Ideale per i vini rossi di buona struttura e intensità, che necessitano di ossigenazione per aprirsi completamente e sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico intenso e complesso

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 4-5 anni

descrizione del sommelier

Il Teroldego "Sgarzon" è uno dei vini simbolo della rinascita della zona del campo Rotaliano portata avanti dall’incessante opera di Elisabetta Foradori. Alla ricerca della più pura espressione dei suoi vini, la vignaiola ha imboccato strade rivoluzionarie per la zona, adottando tecniche di antica memoria, come la vinificazione in anfora.

“Sgarzo” vuol dire tralcio. Le viti crescono nel vigneto Sgarzon, un ambiente unico dove il clima è più fresco rispetto ad altre zone e i suoli, di origine alluvionale, sono di tipo sabbioso. Tra i filari vengono adottati i precetti della coltivazione biologica più l’utilizzo dei principi della biodinamica. In cantina, la vinificazione ricerca solo la semplicità ed è mossa dalla lentezza del tempo. Un lento scorrere dei giorni che passano le uve all’interno delle tinajas, le anfore spagnole che Elisabetta Foradori utilizza come contenitore fermentativo per ottener la massima espressione delle proprie uve. 8 mesi è il periodo di tempo durante il quale vengono sigillate queste anfore e al loro interno il mosto, a contatto con le bucce, lentamente si arricchisce di concentrazione e aromi.

Il Teroldego "Sgarzon" si presenta alla vista di un color rosso granato intenso. Al naso necessita di ossigenare un periodo di tempo adeguato per poi rivelarsi intenso, dalle note fruttate del sottobosco, di viola e sottofondo terroso con spunti di melissa. Al palato è di grande fascino, fresco, croccante, dai tannini levigati, persistente e dal finale minerale. Riscrive le regole!

Colore Rosso granato scuro

Profumo Note di frutta a bacca rossa, piccoli fiori selvatici e spezie

Gusto Di grande freschezza ed equilibrio, rotondo, pieno, complesso e con una traccia minerale intensa

produttore: Foradori

Vini principali
Granato, Teroldego, Incrocio Manzoni, Nosiola
Anno fondazione
1939
Ettari vitati
30
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
160.000 bt
Enologo
Elisabetta Foradori
Indirizzo
Via Damiano Chiesa 1, 38017 - Mezzolombardo (TN)

Perfetto da bere con

  • Risotto con sugo di carne Risotto con sugo di carne
  • Pasta sugo di carne Pasta sugo di carne
  • Selvaggina Selvaggina
  • Carne arrosto-grigliata Carne arrosto-grigliata
  • Carne rossa in umido Carne rossa in umido