'Primo Rosso' Mesa 2019

Il "Primo Rosso" è un vino rosso sardo ottenuto da un blend di Carignano e Syrah, affinato in barrique e acciaio. Al naso sventaglia note mediterranee e intense di frutta matura, fiori rossi, sale ed erbe selvatiche. Il gusto si caratterizza per un armonioso equilibrio e una buona struttura, contraddistinta da piacevole sapidità e ottima freschezza

7,90 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Isola dei Nuraghi IGT
Vitigni
Carignano, Syrah
Regione
Gradazione
14.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Sul terreno sabbioso del Sulcis
Vinificazione
Fermentazione alcolica in acciaio
Affinamento
50% in barrique e 50% in acciaio per alcuni mesi
Note aggiuntive
Contiene solfiti

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
16°-18°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rossi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 3-4 anni

descrizione del Primo Rosso di Mesa

Il “Primo Rosso” di Mesa è un vino sardo piacevole, frutto dell’unione fra un vitigno autoctono e un’uva internazionale. Carignano e Syrah rivelano l’anima mediterranea di questa etichetta, che racconta le sue origini anche con delicate note saline, che ci ricordano le coste splendide della Sardegna meridionale, dove il mare diventa un vero e proprio modo di intendere la vita. Un’etichetta armoniosa e dal profilo semplice, che può stapparsi anche fra 3-4 anni senza problemi, anche se la voglia di assaggiarla subito è quasi incontenibile.

Questo “Primo Rosso” Mesa ha origine da un taglio di Carignano e Syrah, vitigni che vengono coltivati sui terreni sabbiosi del Sulcis sardo, dove ha sede la cantina. In vigna si segue il corso naturale dell’evoluzione delle piante, senza forzare mai nessuna operazione. I grappoli, dopo la vendemmia manuale, vengono subito trasferiti nei locali adibiti alla vinificazione, dove si procede con le operazioni di diraspatura e pressatura degli acini. Il mosto fermenta in contenitori d’acciaio inox, e poi il vino viene trasferito per affinare sia in barrique di legno sia in acciaio, dove rimane a maturare per alcuni mesi. Al termine di questo rapido passaggio, si può procedere con l’imbottigliamento del vino.

Il vino “Primo Rosso” firmato dalla cantina sarda Mesa si palesa all’occhio con un colore tipicamente rubino. Il naso è territoriale, con note di macchia mediterranea che aprono a sorsi fruttati, sbuffi salini e rimandi ai fiori. All’assaggio è di medio corpo, equilibrato, con un sorso da cui affiora una vena fresca e sapida, che rallegra una beva dotata di ottima persistenza. Un’etichetta che colpisce per il prezzo finale con cui è proposta, perfetta per allietare i menu di terra e i taglieri di formaggi stagionati, dove, su tutti, spicca un buon Pecorino sardo!

Colore Rosso rubino

Profumo Sentori di frutti di bosco, macchia mediterranea, soffi salini e leggere sensazioni floreali

Gusto Equilibrato, armonioso, persistente e di buona struttura, leggermente sapido e di buona freschezza

produttore: Mesa

Vini principali
Carignano, Vermentino, Cannonau, Cagnulari
Anno fondazione
2004
Ettari vitati
78
Produzione annua
700.000 bt
Enologo
Stefano Cova, Michele flore
Indirizzo
Mesa, Località Su Baroni, 09010 Sant'Anna Arresi (CI)

Perfetto da bere con

  • Carne rossa in umido Carne rossa in umido
  • Pasta sugo di carne Pasta sugo di carne
  • Affettati e Salumi Affettati e Salumi
  • Carne arrosto e grigliata Carne arrosto e grigliata
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati