'Fenice' Ca' del Conte 2016

"Fenice" di Ca' del Conte è un vino bianco dell'Oltrepò Pavese a base di uve Chardonnay ottenuto da una lunga macerazione sulle bucce. Si tratta quindi di un orange wine dal profilo schietto e cangiante, intenso e di carattere, che colpisce per il colore aranciato lievemente velato e profuma di bucce di arancia, albicocca, terra, impronte rustiche e cenni di spezie orientali. Il sorso è polposo, generoso e ricco di vitalità, di agreste freschezza e dal grip tannico. Vino artigianale, fatto come una volta

13,00 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Provincia di Pavia IGT
Vitigni
Chardonnay 100%
Regione
Gradazione
14.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Dalla vigna denominata "Castelletto" di circa 1 ettaro di estensione, popolata da piante di 40 anni d'età con esposizione ad ovest a 320 metri di altitudine su suolo franco con presenza di calcare e scheletro
Vinificazione
Fermentazione in piccoli contenitori di acciaio con lieviti indigeni accompagnata da macerazione sulle bucce per circa 12 mesi. No filtrazioni e no aggiunta di solfiti
Affinamento
Almeno 8 mesi in acciaio
Filosofia produttiva
Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Orange Wine, Macerati sulle bucce, Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
12°-14°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo ‘respirare’ almeno 15-30 minuti ed eventualmente di filtrarlo in una caraffa per eliminare i sedimenti
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per orange wine di media struttura, che necessitano di una leggera ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 3-4 anni

descrizione del Fenice

“Fenice, il frutto muore rinascendo Vino”, ecco lo slogan con cui la cantina Ca’ del Conte presenta il suo gioiellino di casa. Un orange wine che prende vita dalle bucce, o meglio dalle “ceneri” dello Chardonnay e spicca il volo tra le prime colline, dolci e fiorenti, dell’Oltrepò Pavese, a pochi passi dal confine con il Piemonte e con i Colli Tortonesi. Selvaggia e maestosa, proprio come l’animale leggendario, ma anche spensierata e divertente, come la sua immagine in etichetta, si tratta di una bottiglia che condensa tutti gli umori rustici e bucolici che caratterizzano quel fertile e antico lembo di terra lombarda. In più nasce anche da un approccio rispettoso nei confronti del territorio e della pianta, frutto della visione estremamente sensibile di Martina e Marco Macconi, fondatori della cantina. L’obbiettivo è infatti di preservare la vitalità dei terreni, vietando ogni forma di chimica sintetica in vigna, e lasciare che in cantina il vino nasca spontaneamente dal succo d’uva, o forse resusciti dai suoi frutti!

Il vino Fenice proviene da una vigna di circa un ettaro, nominata “Il Castelletto”, situata a Rivanazzano Terme, proprio dove una volta sorgeva l’avamposto della nobile famiglia dei Malaspina. Un luogo storico, dunque, ma anche suggestivo e ricco di biodiversità, tappezzato oggi da filari di viti di Chardonnay di circa 40 anni d’età che svettano dai rigogliosi colli a circa 320 metri di altitudine. Radicate su un suolo inerbito, composto da un’elevata presenza di calcare e scheletro, godono di una spettacolare esposizione ad ovest e di un microclima particolarmente favorevole per la maturazione delle uve. In cantina viene fatto fermentare in piccoli contenitori di acciaio con i suoi lieviti nativi e rimane a contatto con le bucce per circa 12 giorni. Dopo un affinamento in acciaio, viene imbottigliato senza filtrazioni e aggiunte di solfiti.

Il Fenice Ca’ del Conte splende nel calice con il suo manto dorato, lievemente velato, dalle sfumature ambrate e aranciate, con presenza di possibili residui naturali. Il naso è tratteggiato da note speziate che richiamano le erbe orientali, paprika e cumino su tutti, con cenni di zenzero, sensazioni di fieno, terra e intense note di scorze di agrumi. Pulsa energia ad ogni sorso, mutando continuamente ed esibendo una trama rustica e agreste, figlia del suo territorio d’origine. Sicuramente non delicato e fine, anzi stordisce per la sua ricchezza di sfumature, per la sua terrosa freschezza e per quel piacevole accento tannico.  

Colore Aranciato con striature dorate e con presenza di residui naturali

Profumo Note di buccia di agrumi, albicocca, richiami di terra e spolverata di spezie orientali

Gusto Ricco, polposo, intenso ed espressivo, dagli spunti rustici e dal ruvido tannino

produttore: Ca' del Conte

Vini principali
Pinot Nero, Chardonnay, Pinot Bianco, Riesling
Anno fondazione
2003
Ettari vitati
16
Uve di proprietà
100%
Indirizzo
Località Case del Conte, 1 - 27055 Rivanazzano Terme (PV)

Perfetto da bere con

  • Carni bianche in umido Carni bianche in umido
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati
  • Uova e torte salate Uova e torte salate
  • Zuppa di pesce col pomodoro Zuppa di pesce col pomodoro
  • Pesce in umido Pesce in umido