Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!
Rosso 'Alberaia' - Pietro Caciorgna 2021

Rosso 'Alberaia' - Pietro Caciorgna 2021

Caciorgna Pietro

Il Rosso “Alberaia” Macchie di Pietro Caciorgna è un Sangiovese della Val d’Elsa, vicino a Siena. Si tratta di un omaggio alla regione da cui nasce questo vino, che porta il nome di una fiera locale, a richiamare la spensieratezza di questo vino, che lo rende un ottimo vino quotidiano. Aromi di ciliegia e arancia donano aromaticità e invogliano il sorso che è delicato, fresco e rotondo. Davvero di buon equilibrio, da provare durante una grigliata in compagnia 

19,90 

Caratteristiche

Denominazione

Toscana IGT

Vitigni

Sangiovese 100%

Tipologia

Gradazione alcolica

13 %

Formato

Bottiglia 75 cl

Vinificazione

Fermentazione alcolica in vasche d'acciaio

Affinamento

10 mesi in barrique di rovere usate

Filosofia produttiva

Vignaioli Indipendenti

Note addizionali

Contiene solfiti

DESCRIZIONE DEL ROSSO 'ALBERAIA' - PIETRO CACIORGNA 2021

“Alberaia” è la dedica di Pietro Caciorgna al territorio d’origine: la natura rustica della val d’Elsa, in cui ancora sopravvivono fiere rurali tipiche, come appunto quella dell’Alberaia. Un’etichetta che richiama visivamente pini e cipressi, il verde protagonista del territorio boschivo d’intorno, e il suono di un nome tipico regionale: quella desinenza “aia” collegata indissolubilmente all’immagine della Toscana, al blasone di certe aree divenute celebri come alla selvatica bellezza di zone più nascoste. 

 

Il Rosso “Alberaia” viene realizzato da Pietro Caciorgna nella propria cantina di Casole d’Elsa, in provincia di Siena e nel cuore della Toscana. Le uve di Sangiovese provengono dal vigneto denominato Osteria delle Macchie, impiantato poco più di vent’anni fa sopra un terreno a prevalenza sabbiosa, risultando così particolarmente drenante e con grande diffusione di minerali quali calcio e magnesio. È situato ad un'altitudine di circa 250 metri sul livello del mare ed esposto verso sud-sud-est, composto da viti propagate tramite selezione sia massale che clonale e allevate nel massimo rispetto dell’ambiente: i filari sono lasciati spontaneamente inerbiti e si pratica il sovescio, evita l’utilizzo di pesticidi e altri prodotti chimici. La vendemmia si svolge generalmente durante la prima decina di ottobre, a mano e con i frutti a maturazione perfetta raccolti in cassette, per una resa di circa 70 quintali per ettaro. La fermentazione alcolica ha luogo in vasca d’acciaio, mentre la malolattica si svolge completamente dopo il travaso in barrique. Nelle stesse barrique di rovere francese usate si prolunga l’affinamento per un periodo di 10 mesi, cui seguono ulteriori 3 mesi di riposo in bottiglia prima dell’uscita dalla cantina.

 

Il Rosso “Alberaia” di Pietro Caciorgna si presenta di un colore rosso rubino limpido e piuttosto delicato. Subito l’olfatto si indirizza verso note floreali, immaginando i petali rossi e intensi di peonia, per poi intercettare sentori fruttati maturi di ciliegia e pungenze agrumate di scorza d’arancia essiccata. L’assaggio svela un rosso di buon corpo, dalla giusta componente tannica e dalla morbidezza piacevolmente accennata, con una vivace freschezza che induce ad un finale abbastanza persistente e dai rotondi richiami fruttati. Una interpretazione conviviale e precisa di Sangiovese, da aprire su spuntini di pane, salami e formaggi, o pollame e verdure arrosto.

Colore

Rosso rubino scarico

Gusto

Medio corpo e buona freschezza, morbido, equilibrato e rotondo sul finale

Profumo

Fiori rossi, ciliegia matura, scorza d'arancia secca