Cerasuolo d'Abruzzo 'Rosa - ae' Torre dei Beati 2021

Il Cerasuolo d'Abruzzo "Rosa-ae" è un vino rosato piacevole e immediato, attraversato da delicati sentori di rosa e accenti fruttati di melograno, fragoline e ciliegie. Ha un gusto rinfrescante, succoso ed equilibrato, dotato di bella vitalità e golosa freschezza

10,90 €
Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione

Cerasuolo d'Abruzzo DOC

Vitigni

Montepulciano 100%

Tipologia

Vini Rosati

Regione

Abruzzo (Italia)

Gradazione alcolica

14.0%

Formato

Bottiglia 75 cl

Vigneti

A un'altitudine di 250 m. slm con esposizione a Sud-Est e Nord-Ovest. Rese per ettaro di 70 ettolitri. Coltivati in biologico

Vinificazione

Metà salasso dei rossi dopo premacerazione a freddo, metà pressatura diretta leggerissima delle uve non diraspate. Fermentazione alcolica a temperatura controllata sempre in acciaio

Affinamento

6 mesi in acciaio

Note aggiuntive

Contiene solfiti

Premi e riconoscimenti

Gambero Rosso
2021
3 / 3
Veronelli
2020
91 / 100
Bibenda
2020
Vitae AIS
2020

Il Cerasuolo d'Abruzzo 'Rosa-ae' Torre dei Beati 2018 è stato insignito come Miglior Vino Rosato  dell'anno per la Guida Gambero Rosso 2020

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
10°-14°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo 'respirare' almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rosati leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Perfetto da bere subito

DESCRIZIONE DEL VINO ROSATO CERASUOLO D'ABRUZZO 'ROSA-AE' TORRE DEI BEATI 2021

Il Cerasuolo d’Abruzzo “Rosa-ae” è la declinazione in rosa del vitigno Montepulciano d’Abruzzo presentata della cantina Torre dei Beati. Una realtà di riferimento nel panorama del pescarese, sita nella piccola e famosa enclave di Loreto Aprutino, che ogni anno propone vini di estrema qualità e di grande aderenza territoriale, prodotti secondo la più antica tradizione del luogo improntata sulla valorizzazione dei vitigni locali. Ci troviamo in uno dei comuni più importanti e antichi dell’Abruzzo, dove le dolci colline incontrano le vette degli Appennini e il litorale del Mar Adriatico. Un quadro di colori romantici, proprio come questa versione gentile e graziosa, vestita di rosa, realizzata con lo scopo di valorizzare la fragranza e delicatezza dei profumi e dei sapori del vitigno Montepulciano d’Abruzzo, rendendo omaggio alla sua grande flessibilità e capacità di presentarsi in diversi stili. E poi c’è il nome, “Rosa-ae”, che richiama le fresche note di rosa canina che caratterizzano il bouquet di questo rosato dal volto femminile.

“Rosa-ae” Cerasuolo nasce da alcuni vigneti di Montepulciano impiantati nel 1972 e nel 1995 a circa 250 metri di altitudine, accarezzati per tutto l’anno dalle brezze marine e dai venti che si snodano dalle aree montane. Le viti, allevate secondo i principi dell’agricoltura biologica e con il sistema d’impianto a pergola abruzzese e cordone speronato, affondano le radici in un suolo argilloso-calcareo. In cantina questo rosato viene ottenuto per metà con la tecnica del salasso dei rossi, dopo una breve pre-macerazione a freddo, e per metà da diretta pressatura delle uve non diraspate. La vinificazione avviene esclusivamente in acciaio a temperatura controllata e la maturazione si svolge per 6 mesi sempre in contenitori d’acciaio.

Il Rosato “Rosa-ae” di Torre dei Beati ammalia già alla vista per il colore rosa cerasuolo intenso del manto, illuminato da lampi violacei. Al naso emerge un corredo olfattivo molto fresco che richiama le fragranze floreali (la rosa su tutti), la succosità delle bacche rosse di bosco, le note fruttate del melograno e i golosi sentori della fragolina di bosco. Al palato, nonostante la trama soffice e fine, mostra una buona ricchezza e un sorso succoso, leggero e dissetante, connotato da una tonificante freschezza e una piacevole scia minerale-salina. Dimostra anche una grande capacità di abbinamento con piatti di pescato dell’Adriatico, carni bianche, formaggi freschi, pizza e portate a base di verdure.

Colore Rosa ciliegia luminoso e brillante

Profumo Note di piccoli frutti rossi, melograno, accenti minerali e finale floreale (rosa canina)

Gusto Delicato, di bella sapidità, scorrevole, molto fresco e persistente

produttore: Torre dei Beati

Vini principali
Montepulciano, Pecorino
Anno fondazione
1999
Ettari vitati
20
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
100.000 bt
Enologo
Giancarlo Soverchia
Indirizzo
Contrada Poggioragone, 56 - Loreto Aprutino (PE)

Perfetto da bere con

  • Antipasti pesce affumicato
  • Formaggi freschi
  • Zuppa di pesce in bianco
  • Tartare di pesce
  • Pasta al pesce in bianco
  • Pasta al pesce col pomodoro
  • Zuppa di pesce col pomodoro