Rina Ianca Feudo di Santa Tresa 2018

Il Rina Lanca è un vino bianco che nasce da uve Grillo e Viognier, affinate esclusivamente in acciaio per preservare le loro caratteristiche. I profumi sono intensi e spaziano dai frutti tropicali alla vaniglia; il sorso molto piacevole ed equilibrato, con una bella freschezza e una interessante persistenza. Vino Biologico

Caratteristiche

Denominazione
Terre Siciliane IGT
Vitigni
Grillo e Viognier
Regione
Gradazione
13.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Su terreni sabbiosi. Coltivati in biologico
Affinamento
4 mesi sulle fecce fini in acciaio
Filosofia produttiva
Biologici, Lieviti indigeni,

Premi e riconoscimenti

Wine Spectator
2017
89 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo 'respirare' almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione del Rina Ianca

Il bianco Rina Ianca di Feudo di Santa Tresa unisce il Grillo, varietà autoctona a bacca bianca per eccellenza, al Viognier, internazionale che proprio a Santa Tresa trova le condizioni climatiche ideali per una crescita ottimale. La mineralità e la freschezza del Grillo si uniscono quindi all’intensità e alla struttura del Viognier, dando vita a un’etichetta il cui sapore è persistente. Una bottiglia che si fa portatrice della filosofia biologica applicata dalla cantina in vigna, nella convinzione che, lavorando nel pieno rispetto dell’ambiente, il patrimonio vitivinicolo della zona sarà non solo conservato ma anche capace di elevarsi a livello qualitativo.

Il Rina Ianca viene realizzato dal Feudo di Santa Tresa partendo da un taglio dove ritroviamo Grillo e Viognier. Queste due varietà crescono in parcelle dal profilo sabbioso, in cui la conduzione del vigneto è biologica, rendendo minimi gli interventi tra i filari. Erbacce e fiori selvatici vengono lasciati crescere naturalmente, realizzando quindi un paesaggio dove la biodiversità costringe le viti ad allungare le proprie radici sempre più in profondità. La vinificazione avviene separatamente per i due vitigni, in contenitori d’acciaio inox dove la temperatura è tenuta a 18 gradi per un totale di 8-10 giorni. L’affinamento finale si svolge in acciaio, dove il vino rimane a contatto con le fecce nobili per 4 mesi.

Il vino bianco Rina Ianca Feudo di Santa Tresa si annuncia alla vista con un colore tipicamente paglierino. Il ventaglio di note che si propaga al naso si annuncia toccando sentori di frutta tropicale, alternati poi a rimandi più leggeri di spezie dolci. All’assaggio è di corpo leggero, snello e giovane, contraddistinto da un sorso vivo e croccante, in cui la freschezza è la chiave di una beva scorrevole. Chiude con un finale sapido. Una delle etichette più premiate dell’intera gamma realizzata dalla cantina, presentata a un prezzo davvero invidiabile.

Colore Giallo paglierino

Profumo Note di frutti tropicali che si alternano a velature di vaniglia

Gusto Leggero e di pronta beva, vivace e fragrante, con una spalla sapida e di bella freschezza

produttore: Feudo di Santa Tresa

Vini principali
Frappato, Cerasuolo di Vittoria, Grillo, Viognier
Anno fondazione
1697
Ettari vitati
39
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
350.000 bt
Enologo
Stefano Chioccioli
Indirizzo
Contrada Santa Teresa - 97019 Vittoria (RG)

Perfetto da bere con

  • Pesce alla Griglia Pesce alla Griglia
  • Stuzzichini Stuzzichini
  • Formaggi freschi Formaggi freschi
  • Sushi e Sashimi Sushi e Sashimi
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Risotto ai frutti di mare Risotto ai frutti di mare
  • Pizza Pizza