Scaia Bianco Tenuta Sant'Antonio 2019

Scaia Bianco è un vino bianco leggero a base di uve Chardonnay, Garganega e Trebbiano di Soave. Gli aromi sono floreali con richiami agrumati e il profilo gustativo è decisamente fresco, con un vibrante intreccio di sapidità e mineralità

9,50 € 10,50 € - 10% Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Delle Venezie IGT
Vitigni
Garganega 50%, Trebbiano di Soave 30%, Chardonnay 20%
Regione
Gradazione
12.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Su suolo ghiaioso, con sistema di allevamento a guyot e pergola, a 100 metri s.l.m.
Vinificazione
Macerazione a freddo per poco più di una settimana e fermentazione alcolica in acciaio a basse temperature di 14°-15°C
Affinamento
Alcuni mesi in contenitori di acciaio

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione del Scaia Bianco Tenute Sant'Antonio

Il vino veneto Scaia Bianco è un prodotto firmato dalla Tenuta Sant’Antonio che colpisce per la freschezza che regala sin dai primi sorsi. Si tratta di un taglio di Garganega, Chardonnay e Trebbiano di Soave, molto equilibrato, in cui ogni varietale riesce a donare qualcosa di proprio al risultato finale. Questa maestria nell’assemblaggio conferma, ancora una volta, il valore di una cantina come Tenuta Sant’Antonio, realtà produttiva moderna e punto di riferimento per tutta la zona del veronese. Un’etichetta che si consiglia di stappare adesso.

Questo Scaia Bianco viene realizzato dalla cantina Sant’Antonio partendo da un blend di vitigni a bacca bianca, dove troviamo Garganega, Trebbiano di Soave e Chardonnay. Le viti di queste tre varietà crescono con il sistema della pergola e del guyot, affondando le radici in un terreno caratterizzato da un sottosuolo principalmente ghiaioso, situato a un’altezza di circa 100 metri sul livello del mare. Dopo la raccolta, effettuata con scrupolo e attenzione, gli acini macerano a freddo per poco più di una settimana, svolgendo la fermentazione alcolica in contenitori d’acciaio inox, a una temperatura controllata di 14-15 gradi. Si passa poi alla fase di affinamento, in cui il vino riposa per qualche mese, sempre in acciaio, sino a quando è pronto per venire imbottigliato.

Scaia Bianco Tenute Sant’Antonio si manifesta alla vista con un colore tipicamente paglierino, attraversato da leggeri riflessi che tendono al verdastro nell’unghia. Lo spettro olfattivo ruota intorno a sensazioni floreali, impreziositi da tocchi di agrumi e sfumature di frutta esotica. All’assaggio è di corpo leggero, beverino, sottile, con un sorso fresco, che si contraddistingue per un finale sapido. Un’etichetta firmata Sant’Antonio ideale da sorseggiare in abbinamento a una cena estiva di pesce.

Colore Giallo paglierino con riflessi verdognoli

Profumo Note di fiori bianchi, gelsomino, agrumi e accenni di frutta tropicale

Gusto Fresco, fragrante, invitante, gradevolmente morbido e dal finale sapido

produttore: Tenuta Sant'Antonio

Vini principali
Amoarone, Valpolicella
Anno fondazione
1995
Ettari vitati
100
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
700.000 bt
Enologo
Paolo Castagnedi
Indirizzo
via Ceriani 23 - 37030 Colognola ai Colli (VR)

Perfetto da bere con

  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Antipasti pesce affumicato Antipasti pesce affumicato
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Frittura di pesce Frittura di pesce
  • Risotto alle verdure Risotto alle verdure