'Passulata Alba' Tanca Nica 2017 - 37.5cl

La "Passulata" di Tanca Nica è il Passito che si beveva prima del Passito moderno. Espressione straordinaria e imprevedibile di Pantelleria, in questa versione "Alba" racconta del sole del mattino che scalda e appasisce gli acini di Zibibbo direttamente in vigna, deliziando il naso con albicocca esiccata, composta di lime, salsedine, respiri mediterranei e affascinando il palato con un assaggio indimenticabile, ricco di sfumature citrine, aspre, morbide, infinite. Vino fatto come una volta con metodi artigianali

45,00 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Terre Siciliane IGT
Vitigni
Zibibbo 100%
Regione
Gradazione
14.0%
Formato
Bottiglia 37.5 cl
Vigneti
Alberelli panteschi terrazzati su suoli sabbiosi di origine vulcanica esposte a Est
Vinificazione
Acini lasciati appassire direttamente in vigna, diraspatura manuale, fermentazione alcolica spontanea a contatto con le bucce in palmento, vasca in pietra vetrificata
Affinamento
In serbatoi di acciaio. In bottiglia senza chiarifica né filtrazione
Filosofia produttiva
Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Lieviti indigeni,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
10°-12°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo 'respirare' almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice piccolo
Calice piccolo

Ideale per vini dolci e passiti, che non hanno bisogno di un'eccessiva ossigenazione per dischiudere i loro intensi profumi. La dimensione ridotta suggerisce il servizio di una quantità minore, com'è in genere abitudine per questi vini

Quando bere

Quando bere

Subito Dolci Liquorosi

Vino perfetto da bere adesso, dotato di grande longevità

descrizione della Passulata Alba

La Passulata “Alba” è un vino dolce passito stupefacente e di grande impatto, prodotto sull’isola di Pantelleria in pochissimi esemplari dalla micro cantina Tanca Nica. La Passulata è, per usare le parole del produttore Francesco Ferreri, “il passito prima del Passito”, l’antenato dei vini dolci di Pantelleria che conosciamo oggi, l’unico in grado di racchiudere l’animo più arcaico, esuberante, rude e selvaggio dell’isola. Nella versione “Alba” viene ottenuto da uve raccolte da viti esposte ad est, dove sorge il sole, e poi appassite per terra, sfruttando il calore del sole e del terreno, in uno spazio tra una vite e l’altra chiamato “scacco”. Data la lavorazione lunga e rigorosamente artigianale ne vengono prodotte ogni anno poche centinaia di bottiglie che diventano subito una preda rara per gli appassionati.

La Passulata di Tanca Nica viene prodotta ancora come si faceva una volta, seguendo rigorosamente le istruzioni e le pratiche tramandate dal nonno di Francesco Ferreri: appassimento rigorosamente in vigna, sgrappolatura manuale, nessuna aggiunta di lieviti selezionati, nessuna chiarifica o filtrazione e nessun aggiunta di solfiti. Durante questo processo il mosto, che raggiunge livelli molto alti di concentrazione, fermenta spontaneamente più volte, rivendicando ogni anno un alto livello di variabilità ad un metodo di produzione tanto antico quanto in disuso. Richiede infatti costi di produzione molto alti a fronte di una bassa resa quantitativa di vino; inoltre il rischio di fallimento è tanto alto da scoraggiare qualsiasi produzione commerciale.

L’Alba di Tanca Nica è un’espressione di Passulata ad alto impatto sensoriale ed emotivo: capace di spiazzare i degustatori e di stravolgere i classici canoni dell’armonia. La sua concentrazione zuccherina è bilanciata infatti da un’esuberante freschezza, a tratti aspra e impavida, che sembra non conoscere precedenti nei vini dolci. La travolgente carica di acetaldeide è infatti una caratteristica irrinunciabile di questa etichetta rara e preziosa: già l’uva, durante l’appassimento naturale al sole, sviluppa infatti al suo interno trasformazioni innescate da lieviti apiculati, favorendo lo sviluppo di una freschezza vibrante e tagliente. Nel risultato finale gli intensi e tipici sentori di albicocche disidratate, datteri, canditi, miele, marmellata di agrumi e tante erbe aromatiche sono attraversati e trafitti da un’acidità elettrica e corroborante che tende ad assumere, in un assaggio multiforme e destabilizzante, connotazioni fortemente saline, iodate e mediterranee che si allungano in una persistenza interminabile.

Colore Paglierino con lampi dorati

Profumo Picchi fruttati di albicocca, composta di lime, scorza di agrumi con ventate mediterranee e schiaffi salati

Gusto Di anima polposa e imprevedibile, fresco e salino, di albicocca esiccata con contorni citrini, aspri e mediterranei

produttore: Tanca Nica

Vini principali
Pignatello, Zibibbo, Catarratto
Ettari vitati
2
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
3.000 bt
Enologo
Francesco Ferreri
Indirizzo
Via San Vito, 50/2 - 91017 Pantelleria (TP)

Perfetto da bere con

  • Dolci al cucchiaio Dolci al cucchiaio
  • Pasticceria secca o con la crema Pasticceria secca o con la crema
  • Torte di frutta e crema Torte di frutta e crema