'Confine' Podere Sottoilnoce

Il "Confine" è un vino frizzante rosso di Castelvetro di Modena, rifermentato in bottiglia, che proviene dalla selezione delle vigne più vecchie della tenuta che circondano un albero di noci. Nasce al limite della tenuta nel punto in cui la terra e la natura dominano il paesaggio. Si presenta di un rosso scarico, trasuda aromi di frutti rossi maturi, terra bagnata e erbe spontanee, e mostra un sorso schietto, teso, di vibrante freschezza e dalla bolla molto sottile. Vino artigianale, fatto come una volta

27,50 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Vitigni
Uve a bacca rossa e bianca tipiche del territorio
Gradazione
12.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Dalla vigna sotto il noce di 0.38 ettari che ospita vecchie e diverse viti di 60 anni che sono radicate sui terreni franco-limosi. Agricoltura biologica con conduzione biodinamica
Vinificazione
Fermentazione spontanea in acciaio con lieviti indigeni con rifermentazione in bottiglia con mosto congelato della stessa vendemmia. Non sboccato (con fondo quindi), non filtrato e non chiarificato
Filosofia produttiva
Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Lieviti indigeni,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
12°-14°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini frizzanti, il cui perlage si sviluppa senza bisogno di un calice con fondo a punta e i cui profumi non necessitano di un calice stretto per essere concentrati ed apprezzati

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 4-5 anni

descrizione del Confine

Una diceria afferma: “Sotto il noce non cresce niente”. Una stregoneria del passato, che oggi la scienza ha chiarito: l’albero non ama condividere la terra con altri arbusti, si accaparra tutte le sostanze nutritive del terreno e rilascia dalle radici delle fitotossine che inibiscono la crescita e lo sviluppo di altre piante. Tuttavia proprio nel cuore di Castelvetro di Modena si può assistere ad una sorta di “miracolo” della natura, poiché un grande e maestoso noce di oltre 50 anni vive da decenni in sinergia con antiche vigne locali. Sembra quasi un dono della natura che Max Brondolo, proprietario della cantina Podere Sottoilnoce, asseconda ogni anno, raccogliendo i pochi grappoli che danno alla luce il suo vino più simbolico, il “Confine”. Un vino rosso frizzante che nasce in un contesto al limite, letteralmente al confine di quello che la natura può donare. Inoltre il noce si erge come un custode del terreno, all’estremità della tenuta, in grado di sancire con la sua magnificenza quella linea di confine tra l’inizio della natura selvaggia e l’intervento dell’uomo. Il “Confine” è anche qualcosa di più, è quel gusto ancestrale, quel ricordo confezionato del passato, che ogni anno rivive e regala un vino diverso in base alle uve che proliferano. Confine, non c’è nome più azzeccato!

Il vino “Confine” di Podere Sottoilnoce nasce da un'agricoltura biologica certificata ed è lavorato secondo i principi della filosofia biodinamica. Il vigneto del “Confine” ha un'età media di 60 anni, ospita circa 12 varietà differenti di uve locali e si trova a circa 130 metri di altitudine con un’esposizione ad ovest. Il terreno non viene concimato e neanche irrigato, ma lasciato crescere spontaneamente senza interventi. In cantina la fermentazione è eseguita da lieviti indigeni e accompagnata da macerazione sulle bucce di 6 giorni. La rifermentazione avviene in bottiglia con aggiunta di mosto congelato della stessa annata. Non viene sboccato e quindi mostra un fondo, dovuto alla presenza di lieviti.

Il rifermentato “Confine” richiama le tradizioni del passato con il suo gusto ancestrale e artigianale. Un’etichetta con una bellissima illustrazione, dall'opera "il dono", in cui il gufone disegnato rappresenta la natura selvaggia o meglio la quercia che decide chi può crescere, e il piccolo uomo è lui, Max, che guarda impotente la forza della natura. Scende nel calice con un rosso cupo dalla tonalità spenta, vivacizzato da una bolla fine e sottile. Al naso ricorda la frutta rossa selvatica, le bacche di rovo e i frutti di bosco, con leggere sfumature terrose e bucoliche. Il sorso è asciutto e frizzante, contraddistinto da un’agile freschezza che rende la beva golosa, deliziosa e irresistibile. Libertà!

Colore Rosso rubino scarico con spuma vivace e sottile

Profumo Frutti rossi maturi, terra umida, bacche scure e sensazioni di spezie

Gusto Schietto, vivace, teso, di grande freschezza ed eleganza

produttore: Podere Sottoilnoce

Vini principali
Lambrusco, Trebbiano
Anno fondazione
2017
Ettari vitati
6
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
6.000 bt
Enologo
Max Brondolo, Gianluca Bergianti
Indirizzo
Via Migliorara - 41014 Castelvetro di Modena (MO)

Perfetto da bere con

  • Risotto con sugo di carne Risotto con sugo di carne
  • Affettati e Salumi Affettati e Salumi
  • Pasta sugo di carne Pasta sugo di carne
  • Pizza Pizza
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati